giovedì 13 dicembre 2012

COMINCIAMO A CONOSCERCI

Sono trascorsi sei mesi di reciproche e affettuose osservazioni, ora cominciamo a capirci un po' di più e a comprendere rapidamente le esigenze, si sta creando, come dicono gli inglesi, a "daily routine". Durante la settimana si esce tutti chi per lavoro, chi per scuola, chi per, da disoccupata, tutto il resto...
Sa ormai che se vengono chiuse alcune porte , lei sicuramente non sta per uscire con noi e quindi ci guarda, ruota lentamente la testa, si siede o scende le scale per raggiungere la sua cuccia. Se le porte però non vengono chiuse...e ci vede cambiare...allora comincia a scodinzolare in maniera esagerata, un giorno è anche riuscita con un gioioso colpo di coda ad accendere la stampante, salta, mordicchia e guarda con insistenza e desiderio la pettorina e il guinzaglio. Nei fine settimana, dopo  i bisogni e la pappa, ai quali provvedo io, si sistema davanti alle porte delle camere e attende che si alzino tutti.
I momenti però più divertenti sono quando è lei che ci vuole fare capire qualcosa!! "Punta" insistentemente, ci guarda con sguardi da attrice languida e strappalacrime, ruota la testa, appoggia il muso fremulo su di noi, ovviamente il tutto accompagnato da sonori scodinzoli.
Per chi ha già avuto un cane questo sembrerà sicuramente banale e scontato, ma tornate indietro nel tempo...provate a ricordare le vostre prime sensazioni con il vostro amico...Ora comincia a bastare quasi uno sguardo, un NO!, un Sù, Giù, vieni, corri corri, poche parole o sillabe e tutto è chiaro, tra umani è sempre tutto molto più complesso e spesso anche non si raggiungono i risultati sperati!

Posta un commento