giovedì 24 ottobre 2013

La prima necessità.

Le vacanze le ha trascorse con noi, ma, un mesetto fa, abbiamo deciso di andare a Milano per un giorno, partire al mattino presto e tornare alla sera. Bene! Il cane però non può venire, inizio così per la prima volta a pensare dove lasciarla.

Decido ovviamente di chiedere a persone conosciute e di fiducia: inizio con la mamma che però difronte all'idea di dover uscire per i bisogni ed avere il pelame in casa e sui tappeti storce un po' il naso, il suocero non la tocca neppure, quindi passo ad una ragazza che li tiene abitualmente, ad un'altra che ha una pensione per cani e ad una vicina che ha tre cani ed un gatto. Le contatto tutte per sicurezza : la prima, è nel pieno del suo trasloco e la nuova casa ha ancora scatoloni ed operai tra i piedi, la seconda è passata ad un'altra associazione che è in un'altra struttura...nuovo posto nuovi recinti non ancora pronta ad ospitare i cani, la terza ha un cane malato ed una cagnolina gelosa di Bella e le ringhia! Fantastico!

Tutto mi fa pensare che si sono messi d'accordo per mettermi alla prova! Non mi resta altro che rimanere a casa e lasciare andare marito e figlio, Bella dipende da noi e ne siamo responsabili.

Poi un improvviso colpo di fortuna...i vicini, venuti a sapere del mio fallito impegno, si offrono di accudire la loro vicina pelosa che tanto gli è simpatica, Bella per loro non è un problema, la faranno uscire, le daranno la cena e si scambieranno tantissime coccole, Bella li conosce e spesso riceve da loro gustosi biscottini, non possono però tenerla in casa perché hanno Minù una gattina molto vivace!

Bene tutto risolto, ed inoltre quando la mamma ha saputo che avrei rinunciato ad andare per Bella...mi ha detto: - magari venivo da voi e ci pensavo io!!! -

Quanta disponibilità e amore, è riuscito a scatenare...un cane!!!!!!!




Posta un commento